Notizie

La degustatzione enologica e letteraria “Bouche à Oreille” (Vallese) si aggiudica il « Best of Wine Tourism – Global winner »

Sorgente /
Yann Stucki

L’adesione di Losanna e della sua regione alla rete Great Wine Capitals (GWC) permette ai professionisti dell’enoturismo più innovativi di essere riconosciuti da una giuria internazionale. Questa sera a Bordeaux, “Bouche à Oreille”, vincitore del Premio svizzero dell’enoturismo 2019 nella categoria Arte/Cultura, si é visto conferire il « Best of Wine Tourism – Global winner ». A partire da domani, gli internauti potranno votare per il loro progetto favorito tra i dossier provenienti dai quattro angoli del mondo. Campioni del mondo dell’enoturismo nel 2018, i Celliers de Sion rimettono dunque in gioco il loro titolo.

Dall’adesione di Losanna e della sua regione alla rete Great Wine Capitals (GWC) a marzo 2018, le sinergie si sviluppano senza sosta. « Catherine Leparmentier, Managing Director di Great Wine Capitals Global Network  e Responsabile dello Sviluppo Reti alla CCI di Bordeaux, ci ha fatto onore della sua presenza in occasione della 3a edizione degli Incontri e del Premio svizzero dell’enoturismo il 12 settembre a Chamoson, ricorda Yann Stucki, responsabile dello sviluppo dell’enoturismo in Svizzera e coordinatore locale di Losanna GWC. Dopo l’eloquente presentazione di Catherine a Chamoson, eravamo impazienti di verificare sul posto a che punto la Svizzera ha da imparare da Bordeaux in termini di sviluppo dell‘enoturismo. »

Nella delegazione elvetica, Yann Stucki era accompagnato da Steeve Pasche, direttore di Losanna Turismo, Julia Garrigues di Losanna Turismo, Céline Jaquemet, Capo-progetto all’Ufficio dei Vini Vodesi, Tania Viaccoz, Capo-progetto a Valais-Wallis Promozione e da Jens Grichting, direttore di Verein Weindorf Salgesch, vincitore del Premio svizzero dell’enoturismo 2019 i del premio nella categoria « Servizi ». In occasione di questo soggiorno, la delegazione ha partecipato a conferenze, visite di tenute, degustazioni ed ha soprattutto approfittato per fare rete con i rappresentanti delle altre Great Wine Capitals. 

Assegnazione dei dieci premi « Best of Wine Tourism – Global Winner »

Momento culminante dell’evento, la consegna dei Best of Wine Tourism ha avuto luogo durante una serata di gala. Per ciascuna delle dieci Great Wine Capitals, un professionista di ciascuna rispettiva regione si è visto conferire un titolo di « Best of Wine Tourism – Global Winner ». Per la Svizzera, i candidati ben rappresentavano la diversità del settore vinicolo svizzero, dato che quattro dossier venivano dal Vallese e gli altri due dai Grigioni e dal Ticino. I nominati erano i vincitori di ciascuna categoria del Premio svizzero dell’enoturismo, ovvero: Castel de Daval a Sierre VS (categoria Architettura/Paesaggi), Bouche à Oreille nel Vallese (categoria Arte/Cultura), Sion & Wine Tour (categoria Scoperta/Innovazione), Bike’N’Wine a Balerna TI (categoria Ambiente/Sviluppo), Stall 247 a Maienfeld GR (categoria Ristorazione/Ospitalità) e l’Expérience œnotouristique di Salquenen VS (categoria Servizi/Organizzazione). Xxx è stato designato vincitore dalla giuria internazionale della rete GWC. Questo progetto subentra ai Celliers de Sion, che si erano aggiudicati il titolo nel 2018. Per loro grande gioia, i Sédunois erano stati anche loro scelti l’anno scorso dagli internauti del mondo intero che gli avevo attribuito il « Public Choice Award ». Chi gli succederà in qualità campione del mondo dell’enoturismo? La delegazione elvetica sogna di riportare a casa la coppa un seconda volta. A tal fine, gli svizzeri possono mobilitarsi e votare da domani, 8 settembre, su www.greatwinecapitals.com !

Contatti ed informazioni

Yann Stucki, coordinatore Losanna Great Wine Capitals, 079 413 42 91, yann@swisscreative.ch 

La rete internazionale delle Great Wine Capitals raggruppa le più grandi capitali mondiali del vino e dell’enoturismo. Fanno parte della Rete : Losanna, Napa Valley-San Francisco, Bordeaux, Mainz-Rheinhessen, Bilbao-Rioja, Valparaiso-Cile, Verona, Adélaïde-Australia, Porto et Mendoza-Argentina.
L’integrazione di Losanna alla rete delle Great Wine Capitals permette di posizionare la Svizzera sulla carta mondiale delle destinazioni enoturistiche di prestigio.